‘The most beautiful day’: un luminoso inno alla vita e all’amicizia

IMG_2713

Andi e Benno non hanno assolutamente nulla in comune: il primo è timido, impacciato, sensibile e preciso; il secondo, vitale, scansafatiche, intraprendente ed estroverso. Ad entrambi è stato diagnosticato un male incurabile, che li porta, però, ad avvicinarsi, fino a decidere di scappare dalla clinica in cui sono ricoverati e di intraprendere un folle viaggio in auto verso l’Africa per vivere il giorno più bello delle loro vite. Quel giorno in cui entrambi potranno, felici e senza rimorsi, togliersi la vita. Con una trama del genere sarebbe facile aspettarsi un film drammatico e strappalacrime, ma ‘The most beautiful day’ è  l’esatto opposto: una commedia luminosa e solare, divertente e briosa su un’amicizia strampalata e imprevista che diventa però l’evento decisivo della vita. Un ‘Quasi amici’ made in Germany, che deve la sua riuscita alla verve e alla bravura dei due protagonisti, Matthias Schweighofer e Florian David Fitz, e a una serie di simpatiche situazioni tragicomiche. E come il film con Omar Sy e François Clouzet, anche ‘The most beautiful day’ è stato campione d’incassi nel suo Paese, a dimostrazione del fatto che la formula ‘ridere nella tragedia’ piace. Oltre che interprete del film, Fitz ha firmato anche la regia e la sceneggiatura, cercando soluzioni narrative non banali e conferendo al film un ritmo svelto e frenetico, che bene si presta ad un ‘road movie’. E così a sequenze un po’ da fumetto e a gag al limite dell’assurdo, si alternano momenti di riflessione e di intimità, che non sfociano mai nel dramma e nel sentimentalismo, ma sempre in una serena e ottimistica  esaltazione della vita. A fare da sfondo alla vicenda ci sono poi gli splendidi paesaggi del Sudafrica, che conferiscono al film ancora più calore ed energia. E se non tutti i momenti comici sono egualmente riusciti e se una minore durata avrebbe forse giovato alla fluidità narrativa, è innegabile che ‘The most beautiful day’ sia un film che fa bene al cuore: un inno alla vita, al ‘carpe diem’, all’allegria, all’amicizia.

Roberto Puntato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...