Il teatro Ambra Jovinelli è Tutta un’altra storia: la stagione 2017/2018

IMG_4103

Il nuovo cartellone del Teatro Ambra Jovinelli è accompagnato da un particolare “glamour”: Tutta un’altra storia, infatti, è il quid che darà un nuovo aspetto all’immaginario del teatro, rispettando la tradizione popolare, ma rielaborandola in chiave contemporanea. Accanto alle commedie e ai grandi comici, il Teatro proporrà storie celebri dell’immaginario collettivo: storie attuali comprensibili a tutti, attraverso una chiara e ironica analisi della società, interpretate da grandi nomi del panorama culturale. Non mancheranno, gli appuntamenti di comicità: “Non ti pago” con la regia di Luca de Filippo; “A Ruota Libera” (per il secondo anno consecutivo, con i 4 mattatori Haber/Rubini/Papaleo/Veronesi) e Biagio Izzo con uno spin off di Ti manda Picone, dalle tinte di un Full Monty napoletano.  Per le commedie al femminile non poteva mancare la verve sicula di Teresa Mannino (che per il secondo anno ritorna al Teatro Ambra Jovinelli con un inedito spettacolo), e lo spettacolo di due napoletane veraci come Tosca d’Aquino e Serena Autieri, che chiuderanno la stagione. Per i classici: Francesco Montanari interpreterà “Zio Vanja” (adattamento in chiave contemporanea di Letizia Russo), e Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio “Delitto e Castigo”. La drammaturgia avrà un ruolo fondamentale quest’anno e vedrà in apertura Lucrezia Lante della Rovere (le sue interpretazioni, al massimo della ricerca di personalità e minuziosità scenica non passano inosservate), per poi proseguire con la magistrale interpretazione di Alessandro Haber  in “Il padre”, spettacolo grottesco che  metterà in “confusione” il pubblico. Ma ci saranno anche “La notte poco prima della foresta” con Pierfrancesco Favino; “Come stelle nel buio”con Isabella Ferrari (determinata e delicata nei suoi ruoli) e Iaia Forte (dal carattere forte, ed emozionante nelle sue inconfondibili interpretazioni)Un mese intero verrà dedicato al progetto Grandi Italiani, per la prima volta rappresentato nella sua interezza. Sul palco Stefano Accorsi e Marco Balsamo porteranno, con l’adattamento di Marco Baliani, la lingua di tre grandi italiani, Boccaccio, Ariosto e Basile, per scoprire quanto ancora possiamo nutrirci delle loro invenzioni, azzardi ed intuizioni. Vedremo quindi “Favola del principe che non sapeva amare” con Stefano Accorsi e “Giocando con Orlando” con Stefano Accorsi e Marco Baliani.

Di seguito l’elenco, spettacolo per spettacolo:

2-19 novembre 2017

IL PADRE (A. Haber e Lucrezia L. Della Rovere)

” Pièce emozionante e grottesca nel suo insieme, che racconta con ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e confondere tempi, luoghi e persone”

23 novembre – 3 dicembre 2017

DI CHE TI MANDA PICONE (Biagio Izzo)

Uno spin off del film con Giancarlo Giannini e Lina Sastri. Adattato per il teatro da Elvio Porta, che immagina dopo 33 anni il figlio Antonio, adulto e disoccupato forse papà esaurito e perseguitato da oscuri personaggi”.

7 – 11 dicembre 2017

NON TI PAGO (Compagnia del Teatro di Luca De Filippo)

” La commedia per eccllenza del repertorio di Eduardo De Filippo diretta dal figlio Luca. Con una straordinaria compagnia di attori napoletani. E’ uno spassoso ritratto di una famiglia e dei suoi “travagli” legati al gioco del lotto.”

27 dicembre 2017 – 7 gennaio 2018

A RUOTA LIBERA (A.Haber, R. Papaleo, S.Rubini, G.Veronesi)

“Una semplice chiacchierata tra i quattro protagonisti, ogni sera ricca di sorprese ed ospiti a sorpresa che interagiranno sul palco. Da contorno un’orchestra dal vivo”.

11 – 28 gennaio 2018

LA NOTTE  POCO PRIMA DELLA FORESTA  (P. Favino)

Il protagonista, dalla parlata “straniera”,  è un personaggio senza nome che finiamo per identificare con “straniero”, l’emblema del malessere, della solitudine, del sentirsi estranei, diversi, esiliati, di gente che fatica per riuscire a “nascere”, a ritrovare le proprie radici”.

1 – 11 febbraio 2018

COME STELLE NEL BUIO (Isabella Ferrari, Iaia Forte)

Due sorelle, baciate dal successo: Gina, ballerina e canterina; Bianca,attrice di cinema. Entrambe per vari motivi hanno dovuto allontanarsi dalle scene, sprofondando nella malinconia ed alcolismo e quel che resta sono i volti di due stelle nel buio della vanità. Un testo a tinte noir, dove si confondono vittima e carnefice, mentre la vita scorre, ironica e grottesca, senza assoluzione né salvezza”.

15 – 25 febbraio 2018

ZIO VANJA (V. Marchioni, F. Montanarini)

“La pièce narra i tormenti interiori di Ivan Petrovic Voiniskij, zio Vanja. L’apparente serenità famigliare viene turbata dall’arrivo di Serebrjakov che si stabilisce  insieme alla seconda moglie, Elena.  In un momento d’ira arriva a sparargli, senza colpirlo. Nemmeno questo gesto estremo modifica il destino di Vanja e di Sonja, che riprendono la loro vita rassegnata e dimessa, sempre inviando le rendite della tenuta al professore tornato in città con la moglie”.

1 – 11 marzo 2018

FAVOLA DEL PRINCIPE CHE NON SAPEVA AMARE (S. Accorsi)

Uno spettacolo che indaga sul mistero del nostro vivere. Tratto da Lo Cunto De Li Cunti di Basile, è uno spettacolo con una mappa di storie ad andamento fiabesco che narra vicende accadute del tutto indipendenti dalla realtà ordinaria”.

13 – 15 marzo 2018

GIOCANDO CON ORLANDO (S. Accorsi, M. Baliani)

L’attenzione di Baliani si concentra sulla figura dell’amore fra uomo e donna, nelle sue molteplici forme: donne belle, carismatiche guerriere o rosee principesse, ammaliano l’uomo che rischia la propria vita per salvarle, uccide altri uomini ed entra in guerra per averle, sfida gli dei per amarle. Narrazioni  fluide e mai pesanti.”

16 – 18 marzo 2018

DECAMERONE (S. Accorsi)

“Un carro-furgone (teatro viaggiante), col quale si mette in scena l’opera. Una grande passione anima la compagnia, con scarse risorse naturali. Si alterneranno quindi  un susseguirsi di ruoli e vicende, forti della loro arte teatrale”.

22 – 25 marzo 2018

HORNY (A. Ornano)

“Horny è il soprannome di Antonio Ornano che ci racconta delle sue inadeguatezze come marito e come padre. Vicende di coppia, fatti del quotidiano, relazioni con altra gente ecc..”

5- 15 aprile 2018

DELITTO/CASTIGO (S. Rubini, L. Lo Cascio)

“pregno di assillanti interrogativi, il delitto come specchio del proprio limite necessario da superare per l’autoaffermazione del sé”.

19 – 29 aprile 2018

SENTO LA TERRA GIRARE (T. Mannino)

” Nel suo nuovo spettacolo Teresa Mannino parlerà sempre dalla sua amata Sicilia, con lo stile inconfondibile che la contraddistingue”.

3 – 13 maggio 2018

INGRESSO INDIPENDENTE (S. Autieri, T. D’Aquino, F. Mari)

“Storia che si sviluppa in un intricato percorso di personaggi e apparizioni, bugie e sogni malandati, aspirazioni femminili e frustrazioni maschili, di piccola morale borghese, e possibili divertenti invenzioni”.

Roberto Puntato

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...