Fabio Gravina e il suo cast a Roma per la presentazione di inizio riprese di ‘Un figlio a tutti i costi’

IMG_4135.JPG

Cosa si è disposti a fare pur di avere un figlio a tutti i costi? Nel primo film per il cinema del regista e attore teatrale Fabio Gravina, ‘Un figlio a tutti i costi’, di cui sono iniziate da poco le riprese nel comune di Lariano, si narra proprio di questo. C’è un marito stressato e problematico; una moglie caparbia e insistente; la proposta di adottare di lui e quella di procreare naturalmente tramite un sedicente professionista di lei. Un cast variopinto, che comprende, oltre al regista e protagonista Gravina, Roberta Garzia, Maurizio Mattioli, Ivano Marescotti, Stefano Masciarelli, Emanuela Tittocchia, Gianni Ciardo, Beppe Convertini, Gino Cogliandro.
La colonna sonora è scritta e interpretata dal noto cantante napoletano Gigi D’Alessio.

IMG_4130.JPG
Il cast, insieme al regista Fabio Gravina, al produttore esecutivo Salvatore Scarico e a Gigi D’Alessio hanno presentato l’inizio delle riprese del film – che uscirà nelle sale a febbraio del 2018 – stamattina al Teatro Prati di Roma. L’organizzazione dell’evento è stata affidata alla direttrice di Romarteventi Francesca Piaggianelli.

‘È una commedia di origine teatrale molto attuale, una storia di vita che può appartenere ad ognuno di noi’, afferma il regista e protagonista Fabio Gravina. ‘Il protagonista non riesce a ingravidare sua moglie e da qui nascono diversi equivoci e situazioni paradossali, che uniscono il sacro al profano. Si riesce a ridere di argomenti delicati senza screditarli e senza volgarità. Mi sono servito di un cast forte e perfettamente calato nelle parti’. ‘Mi sono ritrovato nello spirito del film, che fa piangere e ridere un po’ come faccio io con le mie canzoni’, afferma, invece, D’Alessio-; ‘la mia ispirazione musicale nasce dalle immagini, quindi mi lascerò guidare in itinere’. ‘È un film in cui è l’uomo che ha un problema e che si mette nelle mani della sua donna’- afferma la protagonista femminile Roberta Garzia-; ‘è lei che riveste il ruolo forte e mette in moto un ingranaggio da cui è difficile per entrambi uscire’. ‘È un film in cui si ride molto, ma in realtà racconta una vera tragedia’- afferma il mattatore Maurizio Mattioli, che nel film interpreta ben tre ruoli-. ‘Si tratta comunque di un’opera positiva e che riesce a tenere alta la fantasia di chi fa il comico’, prosegue.

IMG_4140.JPG

‘Il mio personaggio è un borderline che riesce a ingravidare al primo colpo e perfino a definire i caratteri fisici del pargolo. Con questa splendida equipe mi sono sentito subito a casa’- interviene Beppe Convertini. ‘Ho imparato tanto da Fabio- afferma Emanuela Tittocchia- che ha sceneggiato benissimo utilizzando gli stilemi della commedia all’italiana. E, in più, sono pazza di Gigi d’Alessio e delle sue canzoni!’

Alberto Leali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...